Coldiretti Calabria: segnali di ripresa col secondo fine settimana lungo di aprile

Coldiretti Calabria: segnali di ripresa col secondo fine settimana lungo di aprile

Agroalimentare e agriturismo attirano turisti

Dopo il ponte pasquale, con questo fine settimana, che comprende la festa della Liberazione del 25 aprile, si confermano segnali di ripresa con quasi il 50% dei calabresi che hanno trascorso la festa del 25 aprile fuori casa, tra chi ne ha approfittato per andare al mare, chi ha preferito il relax in montagna e in campagna, con la primavera che rappresenta la stagione preferita dagli amanti della natura con il clima mite, le piante fiorite, chi ha fatto visita a musei e siti archeologici, chi da parenti e amici. Questo week-end dopotutto – conferma Coldiretti Calabria- segna il ritorno dopo due anni di festività primaverili rese difficili dall’emergenza sanitaria. Si segnalano anche – prosegue Coldiretti – un parziale ritorno di comitive di stranieri, in particolare nei borghi marini, la cui mancanza era stata uno degli elementi di maggiore criticità.

Certamente questo è un buon aiuto per il turismo che – sottolinea la Coldiretti – ha avuto una forte contrazione nel 2020 e 2021 rispetto a prima della pandemia. A beneficiarne è l’intera filiera agroalimentare a partire dai consumi di cibi e bevande ai quali è destinato secondo la Coldiretti circa 1/3 della spesa turistica. Dopo le limitazioni legate alla pandemia, si registra peraltro anche a tavola – riferisce Coldiretti – il ritorno della convivialità con la voglia di stare insieme a parenti e amici nelle case, al ristorante, nei picnic all’aria aperta o negli  agriturismi  dove si registra una discreta presenza nelle circa  350 strutture calabresi operanti con 12200 posti a tavola e circa 1500 posti letto. Un sistema, quello agrituristico che alimenta e sorregge anche l’economia di altri settori soprattutto nelle aree rurali e zone interne, si pensi solo alla vendita dei prodotti tipici, e che svolge anche un importante ruolo di presidio ambientale del territorio e della biodiversità. Dopotutto questa è una spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne che porta  le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre a suggerire e valorizzare attività culturali.

Con l’occasione – informa Coldiretti – riparte “La Domenica del Villaggio”nel borgo dei borghi a  Tropea (VV) dove h Fatto tappa nuovamente il mercato di Campagna Amica il 24 aprile e si ripeterà il 1 maggio  nell’ambito del Festival della Cipolla Rossa “La Tropea Experience”. Per due domeniche consecutive, nel contesto di Largo San Michele, nel centro storico di Tropea, dalle 10 del mattino gli stand delle aziende agricole di Campagna Amica riempiranno la strada con i loro prodotti cento per cento 100% made in Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.