Gasolio agricolo, Statti: “Assegnazione suppletiva dopo nostre sollecitazioni”

Gasolio agricolo, Statti: “Assegnazione suppletiva dopo nostre sollecitazioni”

Secondo il presidente reginale di Confagricoltura è “Una decisione importante che salvaguarda le aziende calabresi”

“A seguito dell’incontro avuto stamane ed al quale hanno partecipato la presidente di  Confagricoltura Vibo Franca Prandi, lo staff tecnico e il direttore regionale Angelo Politi, il Dipartimento Agricoltura ha assunto una decisione importante ed ha disposto con decreto, l’assegnazione suppletiva di gasolio agricolo per l’annualità 2021. Una decisione che da esito positivo alle numerose sollecitazioni avanzate da Confagricoltura Calabria per sostenere le aziende agricole regionali”. È quanto affermano da Confagricoltura in merito al decreto sull’assegnazione suppletiva di gasolio agricolo per le aziende calabresi.

“E’ un provvedimento – sottolinea il Presidente regionale di Confagricoltura, Alberto Statti –  che accogliamo con favore, che abbiamo più volte richiesto e che – nelle more di una interpretazione autentica delle carte pedologiche predisposte dall’Arsac –  supera una situazione di stallo. D’altro canto le imprese agricole ed agroalimentari  – aggiunge Statti – stanno fronteggiando  in questo periodo una prolungata siccità con la “resistenza” dei terreni che determina un quotidiano e notevole aggravio di costi in termini di ore lavorate e consumo di carburante. L’assegnazione,  come da decisione del Dipartimento agricoltura, è disposta  fino al 30 ottobre prossimo e sarà riconosciuta sulla base di relazioni tecniche asseverate che certificano la situazione di necessità aziendale con riferimento alla natura ed alla consistenza del terreno”.

“L’auspicio – conclude Statti –  è che presto, sulla base di una chiara interpretazione delle carte pedologiche di Arsac si possa definire in maniera certa l’assegnazione di carburante ad accise agevolate con riferimento ai singoli territori comunali, un obiettivo di chiarezza che eviterebbe molti problemi e determinerebbe riconoscimenti automatici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.